F.I.K.D.A.
Menu Principale
Kombat Konditioning (quinta parte)
La maggior parte delle richieste che mi arrivano via e-mail sono sempre molto imprecise…tutti vogliono: aumentare non meno di 8-10 kg. di muscoli, mantenere una buona forma fisica (leggi: vedersi gli addominali), raggiungere la spaccata completa e migliorare le prestazioni sul ring o sul tatami.

Ora, non voglio dire che tutto questo sia impossibile, ma è forse impossibile che tutto questo sia ottenibile allo stesso tempo, …… no?

Spesso chiedo, prima di proporre un qualsiasi allenamento, di sottoporsi ad almeno uno o due dei test fisici che ho trattato precedentemente, e devo essere sincero, i risultati non sono malvagi, ma raramente vedo che chi mi manda i risultati riesca a capirne da solo i contenuti, e questo mi dispiace. Purtroppo ne uccide più la logica che la spada, ma se non si riesce ad effettuare almeno 50, e dico solo 50, flessioni sulle braccia a corpo libero, a che serve chiedere una routine di allenamento per la distensione su panca?
E perché uno dovrebbe fare lo squat con sub-massimale se non riesce nemmeno a spararsi 300 accosciate a corpo libero di fila?
Quello che vorrei far capire a tutti coloro che praticano potenziamento per le arti marziali è che mentre lo sforzo funzionale e relativo ha un transfer diretto sullo sforzo massimale, al contrario lo sforzo massimale si traduce malamente nella prestazione funzionale e ripetuta.
Quindi, l’importante non è cercare la routine delle braccia del culturista, o delle spalle del sollevatore, ma ricercare il sistema di allenamento più idoneo a potersi tradurre in forza funzionale sul ring.

L’utilizzo del kettlebell stà incontrando tanto favore nelle MMA, perché rappresenta in assoluto l’attrezzo più ostico ed al tempo stesso più semplice per allenarsi in maniera completa. Il peso, al contrario di un manubrio o di un bilancere, non si trova “all’interno” della presa o sul suo stesso asse, ma completamente spostato all’esterno, ed utilizzarlo richiede attenzione, destrezza, abilità, coordinazione, precisione ed equilibrio. Le stesse doti necessarie a chi vuole salire su qualsiasi ring.
Non è un caso che da oltre 50 anni questo attrezzo sia stato scelto per l’addestramento  dei corpi speciali militari russi, e non è nemmeno un caso che negli ultimi 5 anni sia stato adottato anche da tutti i reparti operativi militari e di sicurezza degli Stati Uniti. Non è un caso, perché il transfer ottenuto dall’allenamento con i kettlebell non è paragonabile a nessuna normale attività di palestra.

Steve Maxwell, due volte campione del mondo di BJJ, ed attuale commissario tecnico della nazionale americana, non ne è solo un convinto sostenitore, ma addirittura uno degli istruttori di kettlebell training più famosi negli USA. Famoso, per i risultati che ottiene.

L’utilizzo del kettlebell richiede innanzi tutto una precisa coscienza del proprio equilibrio, in modo da contrapporre il proprio baricentro al carico in movimento in esercizi cosiddetti balistici, e cioè esplosivi ed eseguiti per alti numeri di ripetizioni.

Con i kettlebell è possibile eseguire tutti i classici esercizi della normale pesistica, o della cultura fisica, ma con la sostanziale variante del carico “fuori asse”, che richiede un preciso ed attento lavoro di stabilizzazione a seconda del movimento eseguito.

Quello con i kettlebell, non è un lavoro facile, anche se è facilmente acquisibile ed utilizzabile in qualsiasi stato di forma, ma richiede attenzione e grinta. Quindi, penso che sia proprio l’ideale per gente come voi..
Nel prossimo articolo comincerò ad illustrare alcuni esercizi, e soprattutto degli schemi di lavoro a cui potersi liberamente ispirare.


Mario Civalleri RKC
Vice-Presidente WDFPF-ITALIA - 1st RKC in Italy

Ripubblicato per gentile concessione di Fight Or Die


I commenti sono proprietą dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.



Dimensione font
Diminuisci la grandezza dei caratteriRiporta i caratteri alle dimensioni normaliAumenta la grandezza dei caratteri
Nuovi utenti
advance_ad 10/5/2012
loans_ae08 10/5/2012
loans_ba07 9/5/2012
himoro1778 7/5/2012
zangqingla 7/5/2012
loans_ab03 6/5/2012
credit_b03 5/5/2012
loans_bb03 5/5/2012
huangls1 5/5/2012
tinastore 4/5/2012
Utenti online
3 utente(i) online (2 utente(i) in Articoli)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 3

Altro...


HomeChi è MarioRegolamento GareContattaciRSS Feed

mario.civalleri@kettlebellitalia.com • (+39) 333 8266757
Kettlebell Italia  |  Design by AkiGB