F.I.K.D.A.
Menu Principale
HEAVYROBICS ™: AEROBICA PESANTE
Il nuovo principio di allenamento con sovraccarico per il raggiungimento del massimo sviluppo e dettaglio muscolare. (Parte 5)
In qualunque esercizio, noi possiamo essere ben più forti eseguendolo unilateralmente che non bilateralmente. Questo grazie al fatto che riusciamo ad esprimere una maggiore forza grazie alla postura che riusciamo ad assumere per eseguire il movimento: basta pensare a come dare un pugno o lanciare un giavellotto. Lo stesso vale per le trazioni. Alla dorsey machine a leve, è molto facile vedere atleti utilizzare più carico unilateralmente che non bilateralmente. È normale, eppure, è poco utilizzato.

Nel protocollo Heavyrobics ™, un comune errore di interpretazione è dato dal fatto che la maggior parte di coloro che lo provano, utilizzano carichi troppo leggeri, con i quali ottengo solo una media congestione muscolare, ma non vanno a creare quel particolare stimolo atto a stimolare la crescita muscolare.

A questo scopo ho appunto sviluppato l’applicazione dell’Heavyrobics ™ specifico su movimenti unilaterali: questa permette di utilizzare carichi più consistenti e di stimolare nella parte allenata le fibre più profonde, tramite l’utilizzo di movimenti sia settoriali che complessi.

Si potrebbe definire quest’applicazione come degli extended sets, ed in effetti lo sono, ma con una ritmica ed una frequenza che deve andare oltre …l’insanità!  Parliamoci chiaro una volta per tutte: se vogliamo dare alla nostra muscolatura uno stimolo tale da farla effettivamente crescere, sarà utile che cominciamo a darci dentro per davvero! Se senti che eseguire squat per 2-3 minuti di seguito non ti affatica poi granchè, e cominci a pensare che questo metodo è solo l’ennesima boiata E’ SOLO PERCHE’ TI SEI DIMENTICATO DI METTERCI I PESI SU QUEL DANNATO BILANCERE!!!!

Forse ci stiamo dimenticando il paradosso che dobbiamo affrontare: 1000 KG. PER 1000 REPS.
E da questo non dobbiamo scostarci mai. A questo scopo ho selezionato degli esercizi unilaterali che dovranno essere eseguiti con il massimo carico possibile, e per protocolli di lavoro a concetto variabile:

SQUAT CON BILANCERE “A VALIGIA”
Possiamo definirlo come una sorta di stacco da terra, ma con il bilancere posizionato di lato anziché di fronte ai nostri piedi. È un esercizio per la massima stimolazione dei muscoli delle gambe e del torso.

DISTENSIONE SDRAIATO SUL PAVIMENTO CON UN MANUBRIO-FLOOR PRESS
Eseguito in questa maniera, è un esercizio che permette di eseguire ripetizione su ripetizione senza il pericolo di cedimento fisico

REMATORE CON UN MANUBRIO
È uno dei fondamentali esercizi dello sviluppo dei dorsali. Deve essere eseguito con entrambi i piedi a terra e con la mano libera in appoggio sulla gamba avanzata.

SLANCIO E DISTENSIONE DEL MANUBRIO O KETTLEBELL IN PIEDI
Questo esercizio complesso e pluriarticolare  rappresenta da solo la soluzione di un’intero workout

DISTENSIONE SDRAIATO SU UNA PALLA CON UN MANUBRIO
Rispetto alla floor press, questa rappresenta la versione “instabile”.

LEG PRESS AD UNA GAMBA
La soluzione del ragazzo pigro, o più semplicemente di chi ha la bassa schiena sufficientemente affaticata da altre sessioni di allenamento.

STRAPPO DEL MANUBRIO O DEL KETTLEBELL
Anche per quest’esercizio vale quanto detto per lo slancio e distensione.

STACCO AD UNA SOLA MANO CON BILANCERE
In tutto e per tutto simile allo stacco da terra, in questa versione la singola mano impugna al centro il bilancere che viene sollevato al limite possibile.

Se volete sperimentare stavolta dei veri e profondi dolori muscolari (visto che il concetto di lavoro non lo capite, testoni) eseguite tre sedute di allenamento alla settimana, ed uno solo di questi esercizi per ogni seduta di allenamento. Utilizzate un carico pesante. Eseguitelo prima con la parte destra per un minuto, recuperate per un minuto, eseguitelo quindi con la parte sinistra per un minuto, concedetevi ancora un minuto di recupero, e ricominciate, ripetendo questo ciclo per il massimo numero di volte possibile. Se durante la sessione avvertite nausea, oltre a meritarvi tutto il mio personale disgusto, provate a fermarvi, recuperate ulteriormente, e ricominciate da capo. Provate, per una sola volta nella vita, ad andare veramente oltre alle vostre capacità, potrebbe farvi sentire davvero meglio.

Mario Civalleri RKC
Vice-Presidente WDFPF-ITALIA - 1st RKC in Italy

Ripubblicato per gentile concessione di Olympian's News


I commenti sono proprietą dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.



Dimensione font
Diminuisci la grandezza dei caratteriRiporta i caratteri alle dimensioni normaliAumenta la grandezza dei caratteri
Nuovi utenti
advance_ad 10/5/2012
loans_ae08 10/5/2012
loans_ba07 9/5/2012
himoro1778 7/5/2012
zangqingla 7/5/2012
loans_ab03 6/5/2012
credit_b03 5/5/2012
loans_bb03 5/5/2012
huangls1 5/5/2012
tinastore 4/5/2012
Utenti online
1 utente(i) online (1 utente(i) in Articoli)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 1

Altro...


HomeChi è MarioRegolamento GareContattaciRSS Feed

mario.civalleri@kettlebellitalia.com • (+39) 333 8266757
Kettlebell Italia  |  Design by AkiGB