F.I.K.D.A.
Menu Principale
Il Kettlebell, per me...
il punto di vista di Alberto Oddone
Ho iniziato ad allenarmi con i Kettlebells nel Gennaio 2006.

Precedentemente avevo praticato il Rugby a livello agonistico per 10 anni oltre ad allenarmi con il bilancere. La prima volta che ho preso in mano un kettlebell, ho capito subito che permette un allenamento piu' completo dei pesi tradizionali. La differenza primaria e' che negli esercizi balistici come Swing e Strappi il carico si sposta sia sul piano verticale che orizzontale e deve essere anche stabilizzato sul piano frontale. Negli stessi esercizi eseguiti con il bilanciere il carico si muove quasi esclusivamente sul piano verticale e la necessità di stabilizzazione e' molto meno marcata. Anche la traiettoria descritta negli esercizi balistici con il Kettlebell e' più lunga. A questo aggiungiamo che il carico e' decentrato. Il risultato e' un movimento che e' più simile ad un gesto atletico naturale con maggior coinvolgimento dei muscoli stabilizzatori e sinergici oltre a stimolare maggiormente la coordinazione.

Un altra caratteristica unica del Kettlebell e' che si possono effettuare gli esercizi balistici anche su ripetizioni medie, alte e altissime. Questo ha un effetto allenante sul sistema cardivascolare.

Alcuni esercizi di griglia , come ad esempio il Get-up, Windmill, Overhead Squat a causa del carico decentrato coinvolgono maggiormente i muscoli stabilizzatori non solo del cingolo scapolare ma anche del Core, perchè si genera un movimento di torsione a livello di tutto il corpo. Due parole in particolare vanno spese per l'esercizio di Military Press con i kettlebells: rispetto a farlo con un bilancere a una o due braccia o con i manubri si ha subito la sensazione che l'omero, nell'articolazione della spalla, compia una vera e propria rotazione oltre a consentire un raggio d'azione sensibilmente superiore. Data la loro particolare forma possono essere impugnati in vari modi, e ad ognuno delle impugnature, corrisponde un'attivazione motoria diversa.

Tutte queste cose messe insieme lo rendono l'attrezzo ideale per allenare tutte le capacita' fisiche compresa la coordinazione generale, e per avere articolazioni MOLTO piu' resistenti e capaci di adattarsi alle sollecitazioni in modo attivo.

I kettlebells si prestano anche ad essere passati da una mano all'altra al volo, quello che gli americani chiamano Juggling; in questo modo si stimola anche la coordinazione mano occhio. E si possono usare anche in movimento, simulando cosi' passi di danza, piuttosto che spostamenti tipici delle arti marziali o sport da combattimento.

Una particolare utilita' che rivestono i kettlebells, e' proprio per gli sport da combattimento e di situazione dove e' presente il contatto fisico, come nel Rugby. Usandoli, si puo' allenare la reale capacita' di lavoro in gesti complessi, intensi e relativamente prolungati tipici di questi sport. A questo proposito si puo' lavorare sia su un singolo esercizio, o con delle combinazioni in sequenza. È possibile, ad esempio, eseguire lo Strappo con un kettlebell per 10 ripetizioni con il destro, 1 minuti di pausa, 10 con il sinistro, 1 minuto di pausa ancora, 9 con il destro e cosi' via fini ad arrivare ad 1 per braccio.

Quando sarete arrivati a fare tutte le 110 ripetizioni consecutive,  senza pause e rimanendo entro i 3 secondi di frequenza ,oltre ad aver rinforzato la presa a dismisura avrete piu' "benzina" sul Ring o sul campo di Rugby, o piu' semplicemente alla Domenica per fare la partitella a Pallacanestro.
Un’altra buona combinazione è Swing-Strappo-Windmill-Getup-Overhead Squat, alternando parte destra e sinistra con o senza varie pause e prefiggendosi di raggiungere un certo lavoro in un determinato tempo.

Per quello che mi riguarda studio e approfondisco l'uso dei kettlebells in modo coniugato con il bilancere per ottimizzare gli effetti e minimizzare i difetti. Detto così sembra una barzelletta ma non lo e'. Entrero' nello specifico in articoli futuri.

Per ora, vi suggerisco solo tre cose, impegnatevi DURO,
PIU' DUROO e ..
ANCORA PIU' DUROOOO.

 


Alberto Oddone

 


I commenti sono proprietą dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.



Dimensione font
Diminuisci la grandezza dei caratteriRiporta i caratteri alle dimensioni normaliAumenta la grandezza dei caratteri
Nuovi utenti
advance_ad 10/5/2012
loans_ae08 10/5/2012
loans_ba07 9/5/2012
himoro1778 7/5/2012
zangqingla 7/5/2012
loans_ab03 6/5/2012
credit_b03 5/5/2012
loans_bb03 5/5/2012
huangls1 5/5/2012
tinastore 4/5/2012
Utenti online
4 utente(i) online (1 utente(i) in Articoli)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 4

Altro...


HomeChi è MarioRegolamento GareContattaciRSS Feed

mario.civalleri@kettlebellitalia.com • (+39) 333 8266757
Kettlebell Italia  |  Design by AkiGB