F.I.K.D.A.
Menu Principale
Mario Civalleri : Konditioning 12
Inviato da admin il 09/11/2009 10:02:42 (8066 letture) News dello stesso autore

L’ultima volta che ho scritto un articolo di kombat konditioning... c’erano sempre due atleti che salivano sul ring: quello che aveva intenzione di colpire così duro da voler fare veramente del male, da far smettere l’avversario per sempre di combattere...e poi c’era l’altro...

Tu quale vuoi essere..? Quello che pensa di poterle prendere? Allora è meglio che cominci a darti da fare....e ad allenarti duro, ma duro davvero...

Quando ero ragazzino, prima di darmi al karate, avevo provato per ben 4 anni col judo, e mi piaceva da impazzire. Jigoro Kano era il personaggio di cui amavo leggere qualsiasi materiale mi capitasse sotto le mani...solo io so quanti soldi ho estratto dal salvadanaio per comprarmi quei pochi testi che allora erano in circolazione, e quante volte li ho riletti.

Era sicuramente un omino piccolo e neanche tanto forte, ma, e pochi lo sanno, aveva una presa d’acciaio. Nei primi anni di pratica di jujitsu, i suoi avversari lo sballottavano da una parte all’altra del tatami...ma lui non mollava la presa...di sicuro aveva un segreto per questa presa prodigiosa, ma è un segreto morto con lui.



SWING CON L’ASCIUGAMANO

A me piace eseguirlo con due varietà di presa: a 1 o 2 mani, tenendolo come un sacco, col pollice verso il basso, oppure tenendolo come se fosse una manica del Judogi. In entrambi i casi effettuo degli swing a tempo, per 1, 2 o anche 3 minuti di fila e faccio in maniera di imparare a rilassare anche il braccio, così che posso concentrarmi solo sulla presa e sul fiato.

Il segreto, in questo tipo di esercizio, sta proprio nel variare sia il tipo di asciugamano o straccio, magari usando anche le gambe tagliate da un vecchio paio di jeans, sia lo spessore della presa stessa, effettuando serie di lavoro sia con poco tessuto in mano, sia invece con tutto l’asciugamano arrotolato dentro le dita. Maggiore è la varietà, maggiore è il risultato, perché le nostri mani si adatteranno ad afferrare la casacca dell’avversario per non mollarla più.

HALO CON L’ASCIUGAMANO

Questo è un esercizio davvero completo per tutto il distretto superiore, consiste nel farsi passare intorno il kettlebell con entrambe le braccia, tenendolo per i capi dell’asciugamano. Non solo è eccezionale per spalle e girovita: se ben impostato su lavoro a tempo, diventa micidiale per la presa perché alzando ed abbassando le braccia, sollecitiamo le mani su una sensazione di carico-scarico continua, stimolando la resistenza. Anche qui, consiglio di giocare con maggiore o minore spessore di tessuto in mano.

Ci sono almeno 12 sistemi di allenamento validi per il kombat konditioning nel mio libro “Kettlebell’s Heavyrobics TM”. Scegli quello più congeniale al tuo periodo di preparazione e mantieni questi esercizi per la presa almeno 2 sedute la settimana, con protocolli a tempo da 1, 2 e 3 minuti, e la prossima volta che andrai sul tatami vedrai la differenza: non ti scapperà più nessuno!
E nel frattempo, per qualsiasi necessità, puoi contattarmi al 3338266757, oppure visitare il mio sito: www.kettlebellitalia.com.

Mario Civalleri
1st Rkc in Italy
Commissario Tecnico FEDERAZIONE ITALIANA
KETTLEBELL e DISCIPLINE AFFINI - Fikda



Altre news
11/01/2012 15:13:56 - Kettlebells & Krav Maga
11/01/2012 11:50:00 - Corso per ALLENATORE di KETTLEBELL TRAINING ACSI-CONI
20/12/2010 16:21:10 - Kettlebell: il miglior strumento per l'allenamento funzionale?
09/08/2010 11:40:07 - Lotta olimpica
09/08/2010 11:00:00 - Gialuigi Ragno

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Albero
admin
Inviato: 9/11/2009 11:12  Aggiornato: 9/11/2009 11:12
Webmaster
Iscritto: 10/10/2006
Da:
Inviati: 221
 Konditioning 12
Mi chiedo se chi si allena al combattimento sportivo dia il giusto peso a questi tuoi articoli!

Autore Albero
rikyeko
Inviato: 10/2/2010 11:23  Aggiornato: 10/2/2010 11:23
Matricola
Iscritto: 8/2/2010
Da: Arezzo
Inviati: 1
 Konditioning 12
Purtroppo in molte palestre ci sono istruttori che non sono mentalmente aperti a nuove tipologie di allenamento.
Io ho praticato Judo per 4 anni e Karate per 10 circa, adesso sono istruttore di Pancrazio e difesa personale, sono un vero neofita dei kettlebell ma ne apprezzo enormemente le potenzialità. Credo che i consigli, come questo ad esempio, che si trovano in questo sito non siano affatto da sottovalutare perchè sono dettati da anni di esperienza sia sul tatami che con i kettlebell stessi, credo infatti che l'espediente dell'asciugamano lo sperimenterò subito inserendolo nei miei circuiti. Grazie mille delle prezione perle che posso trovare qui.
Riccardo
www.spartanclubarezzo.it

Autore Albero
himoro1778
Inviato: 20/5/2012 12:43  Aggiornato: 20/5/2012 12:43
Matricola
Iscritto: 7/5/2012
Da:
Inviati: 12
 Rif.: Konditioning 12

Autore Albero
virenta
Inviato: 23/5/2012 9:37  Aggiornato: 23/5/2012 9:37
Maestro
Iscritto: 16/12/2011
Da:
Inviati: 80
 Rif.: Konditioning 12

Autore Albero
virenta
Inviato: 3/6/2012 14:32  Aggiornato: 3/6/2012 14:32
Maestro
Iscritto: 16/12/2011
Da:
Inviati: 80
 Rif.: Konditioning 12



Dimensione font
Diminuisci la grandezza dei caratteriRiporta i caratteri alle dimensioni normaliAumenta la grandezza dei caratteri
Nuovi utenti
advance_ad 10/5/2012
loans_ae08 10/5/2012
loans_ba07 9/5/2012
himoro1778 7/5/2012
zangqingla 7/5/2012
loans_ab03 6/5/2012
credit_b03 5/5/2012
loans_bb03 5/5/2012
huangls1 5/5/2012
tinastore 4/5/2012
Utenti online
1 utente(i) online (1 utente(i) in News)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 1

Altro...


HomeChi è MarioRegolamento GareContattaciRSS Feed

mario.civalleri@kettlebellitalia.com • (+39) 333 8266757
Kettlebell Italia  |  Design by AkiGB