F.I.K.D.A.
Menu Principale
Salvatore Cosentino : La meccanica e l’utilizzo del kettlebell training
Inviato da admin il 11/03/2010 13:09:02 (8676 letture) News dello stesso autore

Il kettlebell training differisce dal girevoy sport per la sua particolare peculiarità tecnica, venendo definito come lo” stile duro delle arti marziali”o” lo stile duro del sollevamento pesi”…. e proprio grazie a questo aspetto,puo essere impiegato con successo, nella preparazione atletica in tutti gli sport,aumentando non solo notevolmente le perfomances atletiche,ma diminuendo drasticamente il rischio di infortuni in gara e anche in allenamento!



Il primo elemento che secondo il mio modesto parere e’ la parte fondante di questo sistema e’ la respirazione detta “power breathing”.Questo tipo di respirazione simile a quella adoperata nei sistemi di arti marziali tradizionali come ad esempio il karate o il kung fu hung gar(tanto per citarne alcuni),consiste in una” espirazione forzata”,una vera e propria compressione addominale, che aziona i muscoli traversi del retto dell’addome.Meccanicamente parlando,in questa “compressione addominale forzata”, si allinea la colonna vertebrale, mandando leggermente il mento all’indietro, e si porta il il bacino in avanti.In questo modo, la parte superiore del corpo e quella inferiore sono connesse,come se fossero un'unica unita motoria da quello che i praticanti di arti marziali chiamano …dan tien,ovvero il baricentro del corpo situato a circa 3/4 dita sotto l’ombelico! Questa connessione del corpo,non solo fa si che si effettui meno sforzo nello spostamento di un carico,ma l’attivazione dei muscoli traversi dell’addome, assieme a tutti gli altri muscoli del corpo,fa si che durante gli esercizi balistici e anche di griglia,la colonna vertebrale sia come dire…fasciata ,protetta!Ragazzi questo lavoro, insegna veramente al nostro sistema nervoso, ad azionare tutte le fibbre muscolari contrattili possibili, al momento del bisogno! Questo concetto di uso della forza viene definito forza funzionale…o come la chiamo io…forza primitiva…quella forza impiegata dai nostri antenati per sopravvivere nelle jungle paleolitiche!Un altro concetto fondante di questo sistema e’ la salute ,che viene nel nostro caso da un sistema di allenamento duro si…ma soprattutto sicuro!Anche i praticanti meno esperti infatti e con problemi alle articolazioni, possono avvicinarsi a questo splendido sistema di allenamento senza aver paura di farsi male, con il risultato di sentire giorno dopo giorno i fastidi articolari che spariscono via…come un brutto ricordo!Tutto questo rappresenterebbe in un certo senso l’antitesi del Ghirevoy sport,dove quello che conta e’ effettuare il maggior numero di ripetizioni per un certo periodo di tempo,.da cio’possiamo capire come l’ impiego di tensione muscolare costante protratta nel tempo sia veramente poco produttivo se il nostro obiettivo diventa fare tante…ma tante ripetizioni!Da queste prime battute spero che si cominci a delineare anche se sottilmente ed in maniera superficiale la differenza tra kettlebell training e girevoy sport. Altro elemento fondamentale nel” kettlebell training”,conseguente al power breathing, e’ la presa che si effettua sulla maniglia dell’attrezzo negli esercizi balistici.La tensione muscolare data da una presa solida e forte assieme ai continui shock balistici,ha come effetto il rafforzamento di tendini,legamenti e muscoli....problemi alla cuffia dei rotatori…addio!Tornando alla tensione muscolare costante e protratta nel tempo,oltre all’effetto benessere delle nostre articolazioni,si ha anche un effetto dimagrante notevole,questo perche la tensione costante e continua,aumenta notevolmente i battiti cardiaci,facendo lavorare il cuore a secondo dei protocolli di allenamento,intorno a frequenze al limite fra il lavoro aerobico e anaerobico!Molti studi di settore oggi ,effettuati in Canada e America,hanno infatti dimostrato come il lavoro anaerobico o al limite della soglia aerobica,sia fondamentale per la perdita della massa grassa…ma non e’ tutto..pensate che oggi la riabilitazione cardiaca viene effettuata proprio in modalità…anaerobica…siete ancora convinti che andare in palestra e fare il light jogging sul tappeto per dimagrire o per tenersi in forma sia indispensabile?Oltre all’effetto “cutting “che abbiamo sul nostro fisico ,l’allenamento con i kettlebell(negli esercizi balistici)incrementa la forza in tutti i muscoli del corpo,questo perche si insegna a i nostri muscoli agonisti e antagonisti,a lavorare in maniera sinergica e coordinata,senza che vadano in conflitto fra di loro!Vi ricordo che la forza e’ una abilita che si acquisisce grazie al lavoro coordinato delle fibbre muscolari……piu i muscoli sono coordinati e piu …si diventa forti!Il kettlebell training, viene suddiviso in esercizi balistici e di griglia…..gli esercizi balistici sono il swing,lo snatch,il jerk ,il clean…quelli di griglia sono il windmill,il turkisch get up la militay press e l’overheadsquat,per citarne i piu famosi!.Il Swing secondo il mio modesto parere rappresenta la base del kettlebell training.Nello swing ,facciamo oscillare “la palla di cannone” fra le nostre gambe,la solleviamo fino al petto grazie alla spinta delle gambe in distensione e dalla estensione delle anche,mentre le spalle vanno contemporaneamente all’indietro.La forza parte dai talloni che spingono verso il basso mente le braccia fanno un lavoro passivo ma stanno costantemente in tensione grazie alla presa forte e salda,esercitata sulla maniglia.Questo movimento che e’ una via di mezzo fra una distensione e una estensione di gambe e bacino,rafforza incredibilmente i muscoli della schiena(erettori spinali),dei glutei e delle gambe,mente il lavoro passivo che effettuano le braccia in allungamento eccentrico e’ la causa rafforzante di tendini ,muscoli e legamenti!In questo esercizio come in tutti gli esercizi di natura balistica del kettlebell training,lo shock balistico rappresentato dal carico in fase di ritorno giu,in mezzo le nostre gambe,insegna al nostro corpo a gestire una forza che se non ridirezionata nella giusta maniera destabilizza il nostro baricentro,facendoci perdere lequilibrio ,e questo sapete cosa significa?...significa che ancora una volta insegnamo al nostro sistema nervoso a richiamare tutti i muscoli del corpo stabilizzatori e non, ad intervenire per non perdere l’equilibrio….aumentando forza e propriocettivita muscolare.Grazie a questa peculiarità,Il kettlebell swing e’ stato l’esercizio base, impiegato da me, nei miei clienti che fanno kite surf in maniera agonistica, ,per aumentare la forza esplosiva nelle gambe, ma nello stesso tempo la resistenza e la propriocettivita muscolare,nonche la loro capacita di coordinarsi nell’effetuare manovre difficili in aria.Gia dopo alcune settimane le loro performances atletiche in acqua erano migliorate di molto, non solo nei salti e nelle manovre tecniche in aria,ma lavorando molto sul swing e sulle sue varianti,hanno imparato ad assorbire , gli shock nella fase di atterramento in acqua, mantenendo l’equilibrio sulla tavola,senza lamentare piu fastidi a ginocchia o schiena.

Un esercizio di natura balistica che ogni buon marzialista o alteta di kombat dovrebbe imparare ad eseguire per insegnare a i nostri muscoli a colpire e’ il kettlebell clean .Nel kettlebell clean,si porta “la palla” in prossimità del mento,proprio come se stessimo in guardia,azionando i muscoli scapolari e sottoscapolari,ma la cosa piu interessante a parte il fatto che la nostra guardia sara programmata da questo movimento a stare sempre su ,e’ che grazie al movimento passivo che si fa nel buttare la palla in mezzo le gambe,si insegna anche a colpire….!Il movimento ripetuto infatti del kettlebell clean,insegna al braccio a contarsi nel momento in cui sale su in guardia(rack position),e a rilassarsi nel momento in cui scende giu,se ci pensate un attimo,il pugno nelle arti marziali deve arrivare a bersaglio il piu velocemente possibile e contrarsi al massimo quando arriva a bersaglio per generare quella che viene definita come forza d’impatto!Il kettlebell snatch e’ l’esercizio che piu di tutti secondo me serve per aumentare la potenza esplosiva e resistente non solo nelle gambe ma anche in tutto il corpo .Nella forma classica del kettlebell training i piedi stanno inchiodati a terra come nel swing ,la spalla viene retratta e….il braccio si alza da solo,aiutato anche dal core che stabilizza la posizione una volta che il braccio si estende sopra la testa,la presa rimane sempre salda e solida per tutta l’escursione,arrivati a destinazione il kettlebell viene gettato a terra piegando leggermente il gomito ,portando in avanti la palla e via…si riparte!Un altro esercizio importante che a mio modesto parere non puo mancare nella preparazione atletica di un atleta e’ il kettlebell Jerk.Questo esercizio non solo puo diventare un terribile cardio killer se fatto senza pausa,ma puo addirittura sostituire il lavoro pliometrico.

La pliometria per definizione accademica non è altro che la capacità del sistema neuro-muscolare a superare resistenze con un alta velocità di contrazione… per farla breve, diciamo che si insegna al nostro corpo a "reagire ", in maniera veloce ed esplosiva…. ed e’ proprio quello che facciamo col kettlebell jerk!Dalla posizione di clean,le gambe vengono piegate leggermente in avanti,il tronco rispetto alle gambe e’ a circa 30 gradi verso dietro,si estendono velocemente le gambe, le punte piedi si alzano e sbattendo giu con forza i talloni a terra, il braccio si alza per inerzia….non e’ questo forse un lavoro pliometrico/esplosivo?Pensate a quanti e quali vantaggi si pottrebbero avere nella preparazione atletica generale lavorando col kettlebell jerk e soprattutto sul risparmio del tempo impiegato!Calcolate che prima di lavorare sulla forza veloce(pliometria), si lavora in genere prima sulla forza generica(massima),poi sulla forza esplosiva e infine sulla forza veloce,dopodiché si effettua un complex training di mantenimento,che mixa tutte queste tre caratteristiche della forza.Con il kettlebell training, a secondo del carico utilizzato,a seconda dei tempi di recupero,delle ripetizioni delle serie,ma soprattutto come viene impiegato, si potrebbe lavorare benissimo e contemporaneamente su tutti e tre i tipi di forze,risparmiando tempo e soprattutto riducendo sempre meno i traumi da allenamento da preparazione…ma soprattutto quelli di gara…provare per credere!

Un esercizio che merita particolarmente attenzione e’ il turkish get up,questo esercizio rappresenta veramente la pietra miliare della stabilizzazione del core ma soprattutto di tutto il cingolo omero-scapolare…se le vostre spalle sono soffrono e sono deboli a causa dei traumi da allenamento,questo esercizio fa per voi!Alzarsi da terra con un kettlebell in mano, tenendo il braccio sempre in estensione e riscendere risdraiandosi a terra senza mai piegare il braccio,fa si che tutte le articolazioni del corpo assieme a i muscoli della spalla,delle braccia,dei dorsali e del petto,devono lavorare continuamente e sinergicamente per poter mantere la posizione di estensione del braccio durante l’escursione,questo e’ il segreto della stabilizzazione definitiva delle vostre spalle!.A parte l’effetto benessere,dal punto di vista pratico alzarsi velocemente da terra credo sia importante per qualunque sportivo dal lottatore di sambo al pugile,al giocatore di rugby e soprattutto ai kite surfisti per cui ragazzi…get up…stend up come diceva il buon Bob Marley!

Buon allenamento!



Altre news
11/01/2012 15:13:56 - Kettlebells & Krav Maga
11/01/2012 11:50:00 - Corso per ALLENATORE di KETTLEBELL TRAINING ACSI-CONI
20/12/2010 16:21:10 - Kettlebell: il miglior strumento per l'allenamento funzionale?
09/08/2010 11:40:07 - Lotta olimpica
09/08/2010 11:00:00 - Gialuigi Ragno

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Albero
himoro1778
Inviato: 21/5/2012 8:19  Aggiornato: 21/5/2012 8:19
Matricola
Iscritto: 7/5/2012
Da:
Inviati: 12
 Rif.: La meccanica e l’utilizzo del kettlebell training

Autore Albero
virenta
Inviato: 30/7/2012 10:09  Aggiornato: 30/7/2012 10:09
Maestro
Iscritto: 16/12/2011
Da:
Inviati: 80
 Rif.: La meccanica e l’utilizzo del kettlebell training



Dimensione font
Diminuisci la grandezza dei caratteriRiporta i caratteri alle dimensioni normaliAumenta la grandezza dei caratteri
Nuovi utenti
advance_ad 10/5/2012
loans_ae08 10/5/2012
loans_ba07 9/5/2012
himoro1778 7/5/2012
zangqingla 7/5/2012
loans_ab03 6/5/2012
credit_b03 5/5/2012
loans_bb03 5/5/2012
huangls1 5/5/2012
tinastore 4/5/2012
Utenti online
1 utente(i) online (1 utente(i) in News)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 1

Altro...


HomeChi è MarioRegolamento GareContattaciRSS Feed

mario.civalleri@kettlebellitalia.com • (+39) 333 8266757
Kettlebell Italia  |  Design by AkiGB